12 Aprile 1961.

Alla fine, quando il razzo è sparito dalla vista, resta nel cielo solo la scia dei gas esausti.
Persistente.
Ma mai come il ronzio dei timpani ebbri di potenza.
Nessuno se ne cura, comunque. Tutti guardano verso un punto nel cielo, dove un uomo, da solo, spinge più in alto il confine del possibile.
A ben vedere, la cosa più divertente è che il culmine della carriera per Yuri Gagarin, pilota di aeroplano, sia stata in realtà una lunga caduta.
Sotto altra forma.
Grazie Yuri.

Annunci

Informazioni su astrogatore


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: